Il pittore iperrealista Rapacioli pubblicato da “Eventi culturali”

Al pittore di Carpaneto Renzo Rapacioli l’importante rivista “Eventi culturali”, mensile di arte, cultura e informazione diffuso su tutto il territorio italiano ha dedicato la copertina e ben cinque pagine interne corredate di alcune foto di opere recenti inedite. In copertina viene riprodotto un quadro di Rapacioli ispirato al film “Milano calibro 9” che annovera fra i protagonisti l’attrice Barbara Bouchet, diventata assidua frequentatrice dello studio di Rapacioli ogni qualvolta viene a Castell’Arquato ospite dell’amico gallerista Stefano Sichel.
Rapacioli per il particolare genere di pittura che pratica è molto apprezzato dai critici, dai collezionisti e dagli esperti d’arte, ma anche dalla gente comune che rimane affascinata dalla bravura tecnica e dalla fantasia creativa di questo pittore che sa dare luce e vita anche agli oggetti quotidiani più banali: un bicchiere, un posacenere, una sigaretta, una lattina accartocciata, una bottiglia di liquore, un foglio di plastica, un limone spremuto.

L’artista non descrive semplicemente l’oggetto, ma coglie l’atmosfera, cura l’ambientazione, è attento a ciò che vede e sente, in un certo qual senso raccoglie le forme e gli echi di tutte le cose, non trascura nemmeno umori, profumi, odori (l’aroma dolce della frutta, il sentore acro del fumo della sigaretta, l’amaro del gin, lo sfrigolio della coca cola…).
Rapacioli sa portare in superficie la luce trattenuta all’interno della pelle cromatica, è una luce interiore che ravviva i colori, ma talora li rende più sottili, soffiati, accarezza e modula le superfici, addolcisce i contorni, esalta l’essenza nascosta delle cose, sfidando la verità del reale e restituendocela ricreata.

Renzo Rapacioli, definito dalla rivista “maestro del XXI secolo”, merita di entrare a pieno diritto tra i grandi dell’arte contemporanea proprio per i successi di pubblico e di critica che le sue opere incontrano in Italia e all’estero. In luglio prenderà parte ad una grande mostra a Venezia, nei suoi programmi del 2010 rientrano nuove esposizioni a Londra, a Innsbruck e in Germania.
È stato anche pubblicato sul numero 45 del Catalogo dell’Arte Moderna Mondadori che comprende, insieme ai grandi maestri storicizzati, gli artisti italiani viventi selezionati nel 2009.

Gabriella Torricella - "LA CRONACA" (3 aprile 2010)